QUESTO SONO IO

lucide percezioni di Matteo Briglia

Visite 4338 dal 31 luglio 2008.

Lo so' che in un sito di questo tipo magari potrete trovarlo un poco fuori luogo,
ma non posso non pubblicare cio' che scrive nella mailing list dei migliori quel discolo di Bedeo.
Ma giudicate voi stessi.....

NFL, PRIMA GIORNATA SHOCK!

PRIMA GIORNATA NFL, partono bene i detentori.

SI PARTE! Programma della prima giornata in NFL.

NFL KICKOFF, parte la stagione 2008.

Il grande musicista brasiliano darà il via alla terza edizione del Festival dei Saperi 2008, mercoledì 3 settembre, alle ore 18 in piazza della Vittoria.





Alla sera terrà un concerto al Teatro Fraschini accompagnato dalla Broadband Band.

Gil è una figura chiave nel panorama musicale internazionale, è passato attraverso differenti stili e generi musicali, tra cui la bossa nova, il rock e il reggae uniti ai ritmi più propriamente brasiliani come la samba e il forrò.
E' soprattutto il grande protagonista del rinnovamento musicale del Brasile, è colui che ha dato il via, insieme a Caetano Veloso, alla nascita del "tropicalismo", movimento che partiva dalla bossa nova di Joao Gilberto e Antonio Carlos Jobim per recuperare tratti della musica popolare bahiana e di altri linguaggi del Nord-est. 

La sua musica è fortemente connotata anche da una coscienza politica e da un impegno sociale attivi e nel 2003 è diventato Ministro della cultura del Governo del presidente Luiz Inácio da Silva, carica dalla quale si è dimesso alla fine di luglio del 2008.
Uno degli argomenti su cui ha insistito maggiormente il suo programma è quello dello sviluppo della tecnologia anche tra gli strati più poveri della popolazione, mediante ad esempio l'istituzione di un deposito di musica brasiliana liberamente accessibile.
Lo stesso concetto è alla base dei suoi spettacoli dove vi è un esplicito invito all'uso di apparecchiature tecnologiche per registrare e fotografare l'evento.
I suoi concerti sono un esempio del possibile collegamento tra la tradizione della musica brasiliana e l'evoluzione delle nuove tecnologie.

" Non possiamo pensarla tutti allo stesso modo", ha dichiarato Gil in una recente intervista "viviamo in un'epoca di trasformazione molto speciale con la tecnologia, c'è una richiesta di cultura molto più ampia, un bisogno di partecipazione. Ed io sono a disposizione di questa esperienza ".

Gil terrà nella serata inaugurale del Festival un concerto a pagamento presso il Teatro Fraschini (inizio alle ore 21) accompagnato dalla Broadband Band composta da Sergio Chiavazzoli e Bem Gil alla chitarra, Arthur Maia al basso, Alex Fonseca alla batteria, Claudio Andrade alle tastiere e Gustavo di Dalva alle percussioni.

Da domenica 20 luglio alle ore 10, verranno aperte le prevendite on-line sul sito www.teatrofraschini.it per l'acquisto dei biglietti del concerto.


I biglietti verranno venduti ai seguenti prezzi:
Platea e palchi centrali 25.00 euro
Palchi laterali 20.00 euro
IV ordine 15.00 euro
V ordine 10.00 euro

Nei giorni precedenti il concerto la biglietteria del Teatro sarà aperta secondo il seguente calendario:
1 settembre 2008 dalle 11 alle 13, dalle 17 alle 19
2 settembre 2008 dalle 11 alle 13, dalle 17 alle 19
3 settembre 2008 dalle 11 alle 13, dalle 17 alle 19 e dalle 20.30 prima dell'inizio dello spettacolo.
E-mail: fraschini@comune.pv.it



Oggi 08/08/08, le olimpiadi.


  La M&L BLINDERY & WHEELCHAIR CORPORATION LTD ha il piacere di invitarvi all'edizione estiva di "MATRICOLANDO".
L'unico happening trash nel panorama underground metropolitano milanese in cui avete la possibilità di "Essere Realmente Voi Stessi" presenterà questa sera
la sua edizione Summer-drinking without borders & limits, nel dehors del prestigioso Pub Matricola, sito in viale Romagna a Milano, praticamente gli Champs
Elisées della nostra città.
La manifestazione, che presumibilmente entrerà nel vivo in zona crepuscolo , sarà tra l'altro occasione per tracannare vigorosamente, difendendoci così
dalla canicola che ci attanaglia in questi giorni, esprimere il nostro 'ES' e SUPER-EGO' allo stato brado, degustare raffinati gioielli gastronomici preparati
con cura ed amore dal nostro cuoco di fiducia, Il Grande Malgascio Radggi, nonché opportunità imperdibile per augurarci reciprocamente e dal cuore una
Stupenda Prosecuzione d'estate.
Bedeo & Lucious vi attendono quindi questa sera, più brillanti e pericolosi di un fucile caricato a pallettoni etilici, alla quinta edizione, prima estiva,
di "MATRICOLANDO"!!!

    LO STAFF

 

Milano da vivere, da bere, soprattutto da ascoltare. (prima parte)

NBA FINALS 2008


riflessioni post-game3.



  Sospirone di solievo in California!!
Se la sono vista davvero brutta i Lakers ad un certo punto di questa tesissima ed arruffata gara3 delle NBA Finals 2008.
Verso la metà del terzo quarto, con i Celtics avanti di 5 nonostante una prestazione pietosa di Pierce e Garnett, Magic Johnson passeggiava nervosissimo
a bordo campo, Jack Nicholson giocherellava in maniera isterica coi suoi proverbiali occhialoni da sole, Sylvester Stallone si agitava come un'anguilla
su una poltroncina che sembrava bruciargli le chiappe, la folla ansimava nervosissima.

  Ci ha pensato il solito Kobe Bryant a levare le castagne dal fuoco alla squadra col miglior marketing e parter de roi d'America.
Kobe ne ha messi 36, ma l'eroe di serata si chiama Sasha Vujacic da Maribor, Slovenia: un pivello piuttosto ambizioso (si fa chiamare " The Machine"), giocatore
a cui comunque Kobe si è molto legato già in avvio di regular season (forse perchè ha la possibilità di dialogare ed istruirlo in perfetto italiano), Sasha
ne piazza 20 a referto, segnando alcune triple fondamentali nei momenti caldi di partita che nascono solo dall'incoscienza di un ragazzo alle prime apparizioni
su un palco tanto illuminato e prestigioso.

  Fisher e Gasol perorano la causa californiana negli ultimi istanti di partita, Odom e gli altri praticamente non pervenuti.
Boston ha di fronte un bicchiere sicuramente da considerare sconsolatamente mezzo vuoto, se non addirittura secco: 2 vittorie 8 sconfitte in questa postseason,
solo Ray Allen a lottare su livelli che lo contraddistinguono (25 punti, di cui 15 scaturiti da triple a segno).
Per il resto, deserto dei Tartari più assoluto. Garnett chiude con 13 punti, 6 su 21 dal campo, mentre Pierce ne segna soltanto 6, fallendo ben 12 conclusioni
(2 su 14 finali, 4 triple fallite, quando la media del fuoriclasse è di 25 punti a gara).
L'emozione deve aver giocato un brutto scherzo proprio a Pierce, autentico enfant du pays, cresciuto a pochi isolati dall'ex Forum di Inglewood, casa di
Magic, Kareem e compagni, tifoso Lakers sino al midollo dalla più tenera età. Ieri sera Paul è stato letteralmente INGUARDABILE!!
Dal 38 liberi a 10 a favore Celtics di gara2, passiamo ai 34 a 22 a favore dei lacustri, vantaggio gettato comunque alle ortiche dall'insolita imprecisione
di Kobe dalla lunetta.

  Partita nel complesso bruttina benché molto fisica e ricca di agonismo: non verrà ricordata certamente tra le sfide più epiche in questa rivalità storica
tra le due città.
L'ha davvero vinta Kobe questa gara3, splendidamente coadiuvato dall'eroe per caso Vujacic.
Gara4 nella notte tra giovedi e venerdi: bisognerà innanzitutto valutare l'entità dell'infortunio alla caviglia
sinistra occorso a Rajon Rondo che ha tolto dal campo la giovane ed utilissima guardia dei Celtics. Buono Eddie House ma Rondo è un'altra cosa.

  Lakers che probabilmente si sentiranno miracolati (vittoria dopo prestazione scialba), così come i Celtics per altro (sconfitta in extremis dopo prestazione
Schifosa).
Lakers che inseguono l'impresa, riuscita a sole 4 squadre nella storia NBA, di vincere un titolo rimontando dallo 0 a 2 nella serie finale.

  Vi ricordate chi furono gli ultimi a farcela?
Dai, è facile... è successo solo 2 anni fa: i Miami Heate di Wade, sotto 2 a 0 contro i Mavericks di Nowitzki, ad un passo dallo 0 a 3, trionfatori finali
per 4 gare a 2.

  Il sottoscritto, tifoso Lakers da 14 anni, continua a credere che questo sarà l'anno del ritorno dei Celtics sul tetto del mondo.
Non si sa mai comunque...

      Bede

Milano da vivere, da bere, soprattutto da ascoltare. (seconda parte)

 

             


E adesso beccati queste freddure e vignette prese a caso!



- Ma perche' ti dicono che sei un mostro?
- Mah, cosi' su quattro piedi non so risponderti.....

Uno scozzese torna a casa e dice alla moglie: - Cara, mi sono ricordato che oggi non e' solo il tuo compleanno, ma anche il tuo onomastico. Percio' ho deciso di farti due regali! Ecco un paio di guanti!

Una cameriera è entrata in cucina ed ha chiesto al cuoco: - Che possiamo fare qualcosa sulla griglia?
e il cuoco:
- Veramente e' molto scomodo, nel caso però ti metti tu di sotto perchè io non voglio bruciarmi il culo!

Davanti alla porta dell'indovino: Toc toc!!! - Chi e? - Ah, incominciamo bene!!!