UMOR.IT, le nove cose che se ti annoi puoi fare in un supermercato

   Le nove cose che puoi fare in un supermercato mentre accompagni qualcuno:

1) Quando ti si avvicina una dipendente e ti chiede se ti può aiutare, inizia a piangere e dille: "Perché non mi lasciate in pace?"

2) Fissa la telecamera per la sicurezza e usala come specchio mentre peschi nel tuo naso.

3) Mentre guardi i coltelli da macelleria, chiedi alla dipendente se sa dove sono gli antidepressivi.

4) Nasconditi dietro i vestiti e quando la gente si avvicina per dare un'occhiata sussurra: "Prendimi, prendimi....."

5) Recupera 24 scatole di preservativi e mettili a caso nei carrelli degli altri clienti mentre non guardano.

6) Programma tutte le sveglie del reparto casa in modo che suonino a intervalli di due minuti.

7) Lascia una striscia di succo di pomodoro per terra in direzione del bagno.

8) Quando annunciano qualcosa al megafono, raggomitolati in posizione fetale e grida: "Ancora quelle voci!!"

9) Entra in un camerino e grida a voce alta: "Hey! E' finita la carta igienica!!!"


 

             


E adesso beccati queste freddure e vignette prese a caso!



«Ho avuto sfortuna con le mie due mogli: La prima mi ha lasciato, la seconda... No!!»
-----> Patrick Murray

Alcune Mogli, in un salotto bene, raccontano gli hobby dei loro mariti: Una dice: - Il mio e' sub! una seconda: - Il mio e' numismatico! La terza dice: - Il mio e' sifilitico! E dal fondo del salotto il marito: - Filatelico, cara, filatelico!

Un maresciallo entra in caserma con due fasce nere: una al braccio destro e l'altra a quello sinistro.
Il brigadiere si avvicina e gli chiede: - Mi scusi maresciallo, ma cos'è quel lutto?
- Ieri è morta mia madre... - Beh allora perché due fasce? -Questa mattina mi ha chiamato mio fratello e mi ha detto che è morta anche la sua!!!

Due amici, uno di Ostia e l'altro di Fiumicino, stanno facendo il bagno.
Quello di Fiumicino nota che quello di Ostia non sa nuotare e gli urla: "Ahooò, sei de Ostia e nun sai nòtà?"
E quello di Ostia prontamente gli risponde: "Perché, te che sei de Fiumicino sai volà!?"