SIMULAZIONE DI ORGASMO


  Pare che le coppie europee stiano a poco a poco perdendo il desiderio. E forse un po' anche la speranza.
Non ci si desidera più. Dopo un po' che si sta insieme ci si accontenta di poco. Bacini bacetti, carezze e
buffetti. Ma non basta. Una tale scrittrice inglese nota per le sue battaglie femministe, per darci il definitivo
colpo di grazia, ha sentenziato che in fondo per essere felici in coppia è giusto fingere l'orgasmo. Urge una
risposta. Almeno a lei. La risposta è: dipende. Dico, dipende dai casi. Se hai simulato già molto prima, tipo
che hai simulato di avere il mal di testa, il mal di pancia, il mal d'orecchi e lui ancora insiste, non ti resta
che farla finita e simulare anche quello. Oppure se hai da fare, il cane ha la vescica che sta per esplodere,
la macchina è in divieto di sosta e ti scade una rata alla posta, allora se simuli te la cavi prima. Anche se
non è affatto facile fingere. Ci vuol talento e poi dipende con chi hai a che fare. Se l'amante è uno della
Pupa e il secchione allora è facile come rubare la lattuga a una lumaca. Quelli ne sanno di orgasmi come io
ne so di astrofisica. Se invece il partner è uno sgamatissimo, che ha già fatto orgasmare a raffica paccate
di donne, allora è dura. Se lui è come uno di quei gatti maschi coi testoni grossi e pieni di cicatrici che si
sono passati tutte le gatte del quartiere e tu sei l'unica deficiente che deve fingere in fretta perché deve
andare in tintoria a ritirare il piumone, allora ci vuole abilità. Perché non è solo una questione di grufolii e
mugugni, ci sono anche delle cose fisiche, tremolii, agitazione, cuore che batte la macarena, manine che
artigliano. Io avevo letto persino che ti si piegano i piedi ad angolo retto. Chi ha il nervo sciatico corto è
panato. Insomma. Per fingere bene, che lui non se ne intagli, che lui non capisca, dobbiamo esercitarci
nella messa in scena senza tralasciare nessun particolare. E veniamo alle esternazioni sonore. Meglio un
bercio lungo, come i coyote, o tanti lamenti acuti come l'aragosta quando la fai bollire nell'acqua bollente?
Non sarà meglio il rantolo tipo enfisema dopo salita in bici su strada di Superga? O ancora un unico urlone
deciso alla Tarzan? O ancora un orgasmo defìlippico, quello in cui mormori:
"Ohmariamariamariamariamariamaria...". Va a sapere. La verità è che quando non simuli, non è che metti
in scena tutto 'sto cancan. Magari fai solo un "fut", un sospiretto e morta lì. Certe volte per essere sicura
che lui abbia capito devi addirittura battergli le mani come al circo e non chiedergli il bis se ha superato i
cinquanta altrimenti magari ce la fa, ma poi resta tramortito come un rospo quando gela lo stagno. Quindi,
hai un bel weekend tranquillo e stai con uno che si spaccia per sciupafemmine? Perfetto. Te ne stai lì
placida, lasci che faccia e disfi quanto gli pare finché il tripudio, il parapiglia, il Vigorsol explosion non arriva
davvero e ti partono a raggiera le dita dei piedi. Se invece sei single, ti sei portata a casa uno che ti pareva
fighissimo e adesso ti sembra di fare l'amore con una pigna, fingi. Fai prima. Risparmi tempo, eviti
discussioni e fai ancora in tempo a vederti l'ultima puntata di Report.


 

             


E adesso beccati queste freddure e vignette prese a caso!



«Dottore dottore!!! Ha qualcosa contro la tosse?»
«No no, si tranquillizzi, tossisca pure....»

Un secondino fa ad un collega: "Hai saputo che stanotte è scappato Locascio?"
"Era Ora!Incominciavo gia' a scoglionarmi a sentirlo limare tutta la notte....."

Renato Cartesio entra in un bar ed ordina un drink. Poi il barista gli chiede se ne vuole un altro.
"Non penso!" risponde e - puff! - e scompare in una nuvoletta di fumo.....

- Da vicino vedo bene, MA E' da lontano CHE sono un po' LESBICA!!

L'attacco dei cloni!