UMOR.IT, agli albori del paradiso, la vera storia del serpente e della mela

PARADISO TERRESTRE, AGLI ALBORI. LA VERA STORIA DELLA MELA E DEL SERPENTE.


   Al principio, Eva non voleva mangiare la mela.

"Mangiala - le disse il serpente - e sarai come gli Angeli".

"No" rispose Eva imbronciata.

"Sarai immortale".

"No".

"Sarai come Dio".

"No no e no!".

Il serpente, esasperato, imprecò dio per aver creato le donne così complicate, poi gli venne un'idea. Le pose la mela e le disse:

"Mangiala, non ingrassa!"



 

             


E adesso beccati queste freddure e vignette prese a caso!



Due tonni devono traslocare. Lei: - Ma come facciamo a spostare tutti questi mobili cosi' pesanti?
- Non ti preoccupare, cara, chiamiamo il mio amico Sgombro!

Un avaro sta annegando. Un tale lo vede e cerca di soccorrerlo: "Mi dia la sua mano! Mi dia la sua mano!"
Ma lui continua ad agitarsi. Allora il soccorritore urla: "Prenda la mia mano! Prenda la mia mano!"
Solo allora L'avaro la afferra e viene tratto in salvo.....

NOTIZIA GIORNALISTICA vera (27 gennaio 2007)
"Chirurgia: Policlinico taglia i primari."

- Pronto? E' il manicomio? - No ha sbagliato numero, qui non abbiamo telefono!

Infedeltà sfacciata...