UMOR.IT, corrispondenza di guerra, lettere dall'Iraq

LETTERE E PLICHI DALL'IRAQ



   Un marine in Iraq riceve un giorno, una lettera dalla sua fidanzata:

   - Caro Johnny, la nostra relazione non può più continuare.
La distanza che ci separa è troppo grande. Ti confesso che da quando sei partito ti ho già tradito due volte.
Mi dispiace.
Per favore rimandami la foto che ti avevo spedito.

     Mary


   Il soldato ci resta malissimo, ma quando si riprende si fa regalare dai commilitoni una foto delle loro fidanzate, mogli, sorelle, cugine o amiche.
Riceve 57 fotografie, e Le mette tutte in una busta assieme a quella di Mary, poi aggiunge un biglietto:

   - Cara Mary, scusa ma non riesco a ricordarmi chi sei.
Per piacere togli la tua foto dal mazzo e rimandami le altre.

     Johnny


 

             


E adesso beccati queste freddure e vignette prese a caso!



- Ma se un atleta si ritira vuol dire che la doccia era troppo calda?

Che strane le donne:
prima ti dicono dobbiamo parlare, poi parlano solo loro!

Un giovanotto al padre della ragazza: "Signore, io voglio sposare sua figlia! Sono venuto a chiedere la sua approvazione..."
Il padre: "Ha già visto sua madre, cioè mia moglie?" "Sì signore, ma preferisco sua figlia!"

L'avvocato matrimonialista:
"Perche' signora vuole il divorzio?"
"Perche' mi tratta come se fossi un cane!"
Ma la maltratta, la picchia?"
"No no, vorrebbe che io sia FEDELE!"

Mappamondi biologici!