UMOR.IT, corrispondenza di guerra, lettere dall'Iraq

LETTERE E PLICHI DALL'IRAQ



   Un marine in Iraq riceve un giorno, una lettera dalla sua fidanzata:

   - Caro Johnny, la nostra relazione non può più continuare.
La distanza che ci separa è troppo grande. Ti confesso che da quando sei partito ti ho già tradito due volte.
Mi dispiace.
Per favore rimandami la foto che ti avevo spedito.

     Mary


   Il soldato ci resta malissimo, ma quando si riprende si fa regalare dai commilitoni una foto delle loro fidanzate, mogli, sorelle, cugine o amiche.
Riceve 57 fotografie, e Le mette tutte in una busta assieme a quella di Mary, poi aggiunge un biglietto:

   - Cara Mary, scusa ma non riesco a ricordarmi chi sei.
Per piacere togli la tua foto dal mazzo e rimandami le altre.

     Johnny


 

             


E adesso beccati queste freddure e vignette prese a caso!



Sulla spiaggia un ragazzo chiede ad una ragazza:- Perché non ti fai il bagno?
- Perché ho le mie cose... E lui: - Vai pure, che te le guardo io!

«Molto strana questa legge della gravita'!» disse Isaac Newton quando la mela gli cadde sulla testa.
«Io sono seduto sotto un pero!!»

Una bruna e una bionda stanno andando in auto. Ad un tratto un uccello fa il suo bisognino che si spiaccica sul parabrezza.
«Bisognerebbe ripulirlo...» fa' la bruna.
E la bionda, affacciandosi dal finestrino e guardando in su: «Eh no, purtroppo e' gia' troppo alto...»

"Sai cara, oggi il capo ha perso la pazienza e mi ha detto di andare all'inferno."
"E tu a quel punto cosa hai fatto?"
Beh, sono venuto subito a casa!"