UMOR.IT, il diario di lui ed il diario di lei, una perfetta sintonia...

       DAL DIARIO DI LEI



   Domenica sera, l´ho trovato strano. Avevamo accordato di trovarci al bar. Ho pensato che fosse mia la colpa per arrivare un po´tardi, ma lui non ha voluto parlarne.
La conversazione non era vivace, allora gli ho proposto di andare a un posto più intimo per poter parlare meglio, e siamo andati in un ristorante.
Ma lui continuava a comportarsi in maniera strana... sembrava assente, vuoto. Io continuavo a pensare che era mia colpa, chissà che cosa così seria aveva in mente.
Gli ho chiesto... mi ha detto che non aveva niente a che vedere con me. Ma non ero convinta.
Ritornando a casa nostra, in macchina, gli ho detto che lo amavo, e lui solo ha possato il suo braccio sulle mie spalle senza rispondere. Come spiegare questo?
Non mi ha detto che anche lui mi ama!
Quando siamo arrivati a casa, mi e' venuto in mente che lui vuole lasciarmi. Volevo parlare, ma lui si è messo a guardare la TV con un viso inespressivo. Per la sua indifferenza penso che tutto è finito tra noi.
Ho deciso di andare a letto... per dormire. Lui viene dieci minuti dopo, e mi sono veramente sorpresa quando risponde ai miei baci e facciamo l´amore... ma senza lasciare quella sua espressione assente sul viso ... Io non lo sopportavo più, volevo parlare immediatamente, ma lui si è addormentato subito, ed io... io mi sono messa a piangere tutta la notte fino ad addormentarmi anch’io.
Non so cosa fare, sono sicura che lui si é innamorato di un’altra donna. La mia vita è un vero disastro.....


       DAL DIARIO DI LUI:



   Ha perso la Juve. Ma almeno ho trombato!!

 

             


E adesso beccati queste freddure e vignette prese a caso!



- Io e mio marito siamo stati felici per vent'anni... poi ci siamo incontrati!!!

Operatore: "Da quale citta' mi chiama?"
Cliente: "Da città mercato..." (CentroCommerciale) fine elenco

«Il nome del bambino è Qlfwjuimkzof, sa, è per via del suo padrino...»
«Capisco! Il padrino è slavo?» «No, è oculista!»

"Dottore, ho un problema ... parlo nel sonno....."
"Mah guardi, che non è niente di grave ."
"Sì, ma mi dà fastidio che in ufficio tutti vengano a sapere i fatti miei!"