UMOR.IT, gli uomini.....

GLI UOMINI, QUESTI POVERI INCOMPRESI



- Gli uomini sono come il caffè: I migliori sono caldi, forti, e ti tengono sveglia tutta la notte.
 
- Gli uomini sono come i rappresentanti: Non puoi credere a una sola parola di ciò che dicono.
 
- Gli uomini sono come il computer: Difficili da capire, e costantemente abbastanza senza memoria.
 
- Gli uomini sono come le fotocopiatrici: Servono per la riproduzione e nient'altro.
 
- Gli uomini sono come le banane: Più diventano vecchi e più si ammosciano.
 
- Gli uomini sono come il conto in banca: Senza danaro, non generano interesse.
 
- Gli uomini sono come una nevicata: Non si sa mai quando sta venendo e di quanti centimetri sarà, e quanto a lungo durerà.
 
- Gli uomini sono come l'auto usata: Poco costosi e completamente inaffidabili.
 
- Gli uomini sono come le vacanze: Non durano mai abbastanza.
 
- Gli uomini sono come gli oroscopi: Ti dicono sempre quello che devi fare, ma di solito sbagliano.
 
- Gli uomini sono come il tempo: Non è possibile fare niente per cambiarli.
 
- Gli uomini sono come il cemento: Una volta stesi, ci mettono tantissimo per diventare duri.
 
- Gli uomini sono come le minigonne: Se non stai attenta, ti scoprono le gambe.
 
- Gli uomini sono come i giocatori di baseball: Una battuta, e via di corsa.
 
- Gli uomini sono come i dipendenti statali: Qualunque cosa gli si chieda, hanno sempre qualcos'altro di più importante da fare: Cioè niente.
 
- Gli uomini sono come un buon vino: Cominciano tutti come uva, ed è il tuo compito metterli sotto i piedi e tenerli al buio, fino a quando non maturano in qualcosa con cui ti piacerebbe cenare assieme.....


 

             


E adesso beccati queste freddure e vignette prese a caso!



Ma quel cantante... ah, ecco, Roberto Vecchioni, e' quello che da giovane lo chiamavano Jovanotti?

Ma come mai le auto giapponesi si stanno ritirando tutte dalla FORMULA1?
Non potrebbero lasciar loro costruire i parabrezza a MANDORLA?

Due sigarette: - Ciao Nico! - ciao Tina, lo facciamo in 3?
- Si' si', dai..... porta Cenere!

A bordo di un aereo, una hostess si avvicina ad un passeggero e gli dice:
"Scusi signore...non so come dirglielo ma sembra proprio che abbiamo dimenticato sua moglie all'ultimo scalo un quarto d'ora fa..."
"Ah..mi rassicura allora, è un quarto d'ora che credevo di essere diventato sordo!!"